Costellazioni (Gen Rosso) :: Recital del Gruppo Gioia: La Voce di Dio. ::: Se le nostre anime fossero stelle noi dovremmo fare una costellazione. Se le nostre anime fossero foglie noi dovremmo fare un albero d'estate. Se le nostre anime fossero gabbiani noi dovremmo migrare verso paesi lontani come uno stormo che migra, migra verso il mare.

Costellazioni download

Se siamo uniti possiamo essere una cosa sola.
Se invece stiamo da soli, ci sembrerÓ di essere spersi e non riusciremo a trovare la nostra identitÓ.


Se le nostre anime fossero stelle
noi dovremmo fare una costellazione
se le nostre anime fossero foglie
noi dovremmo fare un albero d'estate
Se le nostre anime fossero gabbiani
noi dovremmo migrare verso paesi lontani
come uno stormo che migra, migra verso il mare.

Queste mie mani sono le tue mani
i miei pensieri sono i tuoi pensieri colorati come il sole
che si specchia in un riflesso siamo come una cordata
che cammina sul crinale.

Se le nostre anime fossero stelle
................................................

E stando soli ci si sente su un ramo d'inverno
bruciati dal freddo
e stando soli sembra di essere persi su un'aspra montagna
sospesi nel vuoto
e stando soli che cosa sei, non lo sai pi¨.


...Come uno stormo che migra migra verso il mare, il mare


Se le nostre anime fossero stelle
................................................

Se le nostre anime fossero gocce
noi dovremmo fare una pioggia di suoni
se le nostre anime fossero fuochi
noi dovremmo fare una traccia nella notte
se le nostre anime fossero coralli
noi dovremmo fare un'immensa barriera
se le nostre anime fossero neve
noi dovremmo fare un mantello sulle case.

Meditazione

Qualunque sia la tua condizione pensa a te e ai tuoi cari, ma non lasciarti imprigionare nell'angusta cerchia della tua piccola famiglia. Una volta per tutte adotta la famiglia umana. Bada a non sentirti estraneo in nessuna parte del mondo. Sii un uomo fra gli altri. Nessun problema di qualunque popolo ti sia indifferente. Vibra con le gioie e le speranze di ogni gruppo umano. Fa tue le sofferenze e le umiliazioni dei tuoi fratelli in UmanitÓ. Vivi a scala mondiale o, meglio ancora, universale. Cancella dal tuo vocabolario le parole: nemico, inimicizia, odio, risentimento, rancore...
Nei tuoi pensieri, nei tuoi desideri, e nelle tue azioni sforzati di essere (e di esserlo veramente) magnanimo.